Riabitare le corti di Polaggia: Studi e prefigurazione strategiche per la rigenerazione delle contrade medioevali in Valtellina

Authors

Edoardo Colonna di Paliano (ed)
Stefano Lucarelli (ed)
Riccardo Rao (ed)

Synopsis

Collana Le Radici di una identità

Questo volume, che raccoglie i contributi di studiosi dalle diverse e articolate competenze disciplinari, presenta un caso di studio e di progetto di rigenerazione urbana di estremo interesse per la sua portata interpretativa e paradigmatica. Il piccolo borgo di Polaggia, frazione del comune di Berbenno di Valtellina, è oggi un luogo in cui gran parte della vita comunitaria si è dispersa, dislocandosi secondo le opportunità di lavoro e di rapidità negli spostamenti verso i centri maggiori. Eppure, in un passato nemmeno troppo lontano, Polaggia era un luogo abbellito da importanti residenze, da un articolato reticolo di corti in cui si svolgeva la vita comunitaria, con aspetti di raffinatezza costruttiva e di acume insediativo oggi in buona parte smarrito, come risucchiato dal corridoio di transito che è il fondovalle.
Gli autori dei saggi di questo volume, ciascuno dalla propria specola disciplinare, ricostruiscono dinamiche comunitarie, usi sociali, intelligenza del territorio e lungimiranza collettiva. Nel processo è stato fondamentale il dialogo con gli abitanti i quali, per primi, si sono confrontati con i limiti del vivere in montagna, ma insieme ne hanno evidenziato le opportunità, unitamente a bellezza del luogo, fertile complessità e possibilità insediative.

Downloads

Download data is not yet available.

Author Biographies

Edoardo Colonna di Paliano

Docente a contratto di Composizione architettonica e urbana presso il Politecnico di Milano; è membro del Comitato Scientifico del progetto “Le radici di una identità. Temi, strumenti e itinerari per la (ri)scoperta del mandamento di Sondrio tra preistoria e medioevo”, emblematico Maggiore di Fondazione Cariplo e membro del Comitato scientifico della omonima Collana di progetto. Responsabile scientifico dell’Unità di ricerca che ha studiato la contrada di Polaggia, a un’intensa attività universitaria e professionale unisce un’appassionata e continua ricerca sui temi della progettazione urbana operante, sviluppata attraverso studi seminariali e incarichi di ricerca condotti in stretta collaborazione con le amministrazioni locali, con l’intento esplicito di riversare saperi disciplinari nell’ambito della costruzione reale del territorio. Tra le sue pubblicazioni si annoverano: E. Colonna, G. Frassine, Inclusioni di prossimità urbane/Inclusions of Urban Proximities, Mimesis Edizioni, Milano-Udine 2014; E. Colonna, G. Frassine, L. Castellani Lovati, A. Maspero [In]tessere legami territoriali. Strategie e Prefigurazioni per un piano d’Unione, Araba Fenice Editore, Cuneo 2018; E. Colonna, Costruire nel paesaggio, costruire il paesaggio, Sironi Editore, Milano, in corso di stampa.

Stefano Lucarelli

Insegna Politica Economica, Politica Economica Internazionale e Approfondimenti di Economia Internazionale presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ha insegnato anche presso l’Università L. Bocconi, l’Università di Pavia, lo IUSS e l’Università della Calabria. è stato cerchéur invité presso il CNRS di Parigi nell’ambito dei progetti europei D-Cent (2013-2016) e DECODE (2017-2020), ed INET Grantee (2019 – “The P2 Lodge in the Seventies and Early Eighties: Industrial Structure and a Potential Democratic Collapse”). Le sue principali pubblicazioni sono apparse su «Cambridge Journal of Economics», «International Journal of Political Economy», «Journal of Evolutionary Economics», «Metroeconomica», «Applied Economics», «Moneta e Credito». La sua ultima monografia in lingua italiana è Squilibrio. Il labirinto della crescita e dello sviluppo economico (con Roberto Romano, prefazione di Paolo Leon, Ediesse, 2017). Nel 2016 ha ricevuto il premio Kapp dalla European Association for Evolutionary Political Economy.

Riccardo Rao

Insegna Storia medievale, Storia del paesaggio medievale e Storia dell’ambiente e degli animali presso l’Università degli Studi di Bergamo. Ha tenuto conferenze e seminari in numerose università europee e americane ed è stato invitato per periodi di ricerca da Harvard (Visiting Fellow), dall’Ecole Normale Supérieure di Lione e dall’Università di Angers (Professeur invité). I temi su cui vertono i suoi interessi e a cui ha dedicato volumi scientifici e divulgativi sono principalmente i beni comuni, l’ambiente, gli animali e i paesaggi medievali. Attualmente sta dirigendo due importanti progetti di ricerca: il primo, dal titolo “LOC-GLOB”, finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, è dedicato ai commerci locali nell’Italia tardomedievale; il secondo, “Sources et technologies pour l’histoire du paysage monégasque”, finanziato dalle Archives princières du palais de Monaco, è incentrato sulla ricostruzione del paesaggio della Monaco medievale. Tra i suoi recenti libri, si segnalano: I paesaggi dell’Italia medievale, Carocci, 2015, oggi alla nona ristampa, insignito del Premio Italia Medievale 2015 per la sezione Libri ed Editoria, del Premio CNR per la Divulgazione scientifica e del premio Onor d’Agobbio; Il tempo dei lupi. Storia e luoghi di un animale favoloso, UTET, 2018, finalista al premio Città di Como.

Downloads

File views (since 2022):   460

Published

December 27, 2021

Series

Details about the available publication format: PDF

PDF

ISBN-13 (15)

9788835133148

Date of first publication (11)

2021-12-27

Details about the available publication format: EPUB

EPUB

ISBN-13 (15)

9788835141075

Date of first publication (11)

2021-12-27