Valmalenco. La trama sottile del paesaggio: paesaggi minimi, invarianti strutturali e radici culturali della valle

Authors

Renato Ferlinghetti (ed)

Synopsis

Collana Le Radici di una identità

Per comprendere l’essenza della montagna bisogna liberarsi da molti stereotipi che la cultura mediatica contemporanea ci propone incessantemente. La montagna italiana non è il luogo della natura incontaminata, l’ultimo paradiso terrestre o il contesto bucolico dove vivere in piena libertà le proprie attività fisiche.
La nostra montagna è un ambiente complesso, risultante dall’interazione costruttiva tra uomo e natura, deposito pressoché infinito di fatiche e di sapienze, frutto di un percorso di coevoluzione tra la dinamica dei processi naturali, le risorse naturali, le abilità tecniche culturali, creative dell’uomo.
Il volume illustra le Radici del paesaggio della Valmalenco, in particolare descrive l’evoluzione del manto vegetazionale, sulla base delle fonti documentarie e degli archivi naturali, con particolare attenzione a quello forestale e al ruolo primario svolto localmente dal larice.
Descrive lo stretto rapporto tra pietre, opportunità economiche, architettura vernacolare e volto dei luoghi, affronta le radici dell’insediamento e il ruolo del castello di Caspoggio fulcro territoriale della valle. Aspetto innovativo del testo è il passare dai grandi quadri ambientali alla trama fine del paesaggio, seguendo il filo conduttore dei paesaggi minimi.
Il risultato è la descrizione della valle a una grana sottile, finora mai applicata; l’emergere di una forte integrazione tra sistemi antropici e quelli naturali, integrazione geo-storica che ci sollecita alla riconciliazione ecologica al fine di affrontare nel modo più adeguato i marcati cambiamenti che anche i sistemi montani dovranno affrontare nel prossimo futuro.

Downloads

Download data is not yet available.

Author Biography

Renato Ferlinghetti

Geografo e naturalista, professore associato di Geografia presso l’Università di Bergamo dove insegna, nei corsi di studio di Lettere e Geourbanistica, Geografia dell’ambiente, urbana, regionale e Culture dell’urbanità. È vicedirettore del Centro Studi sul Territorio “L. Pagani” dell’Università di Bergamo e membro del Consiglio di gestione del Parco regionale dei Colli di Bergamo. I suoi interessi di ricerca vertono sulla lettura geostorica del territorio, sui processi di rigenerazione e di governo del paesaggio e dell’ambiente. Ha svolto approfondite analisi geo-storiche sull’evoluzione della città di Bergamo e della Lombardia; ha formulato il concetto di “paesaggio minimo”, partecipa a Gruppi di ricerca nazionali (PRIN), regionali e locali, coordina il Gruppo di Lavoro dell’Università di Bergamo coinvolto nella revisione del Piano Paesaggistico della Regione Lombardia. È autore di un centinaio di pubblicazioni sui temi di proprio interesse e di una specie nuova per la scienza Primula albenensis Banfi & Ferlinghetti esclusiva delle Prealpi Lombarde.

Downloads

File views (since 2022):   42

Published

September 30, 2022

Series

Details about the available publication format: PDF

PDF

ISBN-13 (15)

9788835142737

Date of first publication (11)

2022-09-30

Details about the available publication format: EPUB

EPUB

ISBN-13 (15)

9788835143383

Date of first publication (11)

2022-09-30